Donne: un aiuto concreto in questo 8 Marzo

Un anno fa parlavamo dell’otto marzo in relazione a tutti i «falsi miti» che la Giornata internazionale della donna porta con sé, mostrando quanto poco ci sia da festeggiare e quanto invece si debba ancora fare per garantire l’uguaglianza di genere.
Mentre nella giornata di oggi si sta cercando di agire globalmente con lo «sciopero delle donne», noi di Incipit abbiamo scelto di impegnarci concretamente in un altro senso, meno spettacolare nella forma ma – ci auguriamo – più efficace nella sostanza: supportando e promuovendo l’iniziativa del blog La Voce Che Stecca, che ha lanciato una raccolta fondi per il Centro Veneto Progetti Donna Auser.
Si tratta dell’unico Centro Antiviolenza della provincia di Padova, che da ben 27 anni si impegna per contrastare la violenza contro le donne all’interno e fuori dalla famiglia. 
Per conoscere le attività del centro e per capire concretamente l’enorme rilevanza che tale realtà ha avuto e continua ad avere nella vita di moltissime donne, il blog La Voce Che Stecca ha creato in collaborazione con il centro un ebook dal titolo «Libere di scegliere. Le donne come artefici del proprio cambiamento». Riportiamo un passo dell’introduzione, a cura di Tito Borsa, direttore della Voce:

«In occasione dell’8 marzo, ma ancor di più forse del 25 novembre (Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne), siamo soliti riempirci la bocca di buoni propositi sull’uguaglianza, sul piano culturale e sociale, fra uomo e donna: non costa niente, ci fa sentire al sicuro da ogni polemica, dalla parte del giusto e, siamo sinceri, ci fa sentire a posto con la nostra coscienza. Meglio questo di niente, direte, e forse avete anche ragione, ma questa volta con La Voce che Stecca abbiamo deciso di fare qualcosa di diverso e molto più concreto e utile: grazie alla collaborazione con Centro Veneto Progetti Donna Auser, realtà che opera a Padova dal 1990, vi proponiamo gratuitamente questo brevissimo ma — speriamo — utile ebook e vi invitiamo a partecipare alla raccolta fondi a favore del Centro Antiviolenza di Padova. È una goccia nel mare, ne siamo pienamente consapevoli, però è una posizione «attiva», come quella che chiediamo alle donne. Questo è il motivo del titolo dell’ebook: lo scopo del nostro lavoro è quello di sensibilizzare i nostri lettori sulla condizione di «passività» a cui le donne sono destinate: non padrone del proprio destino e della propria emancipazione, bensì strumenti nelle mani degli uomini, i quali (più o meno palesemente) troppo stesso scelgono al posto loro».

Per scaricare gratuitamente l’ebook e donare al Centro Antiviolenza, vi invitiamo a cliccare qui sotto: verrete rimandati all’articolo dedicato nel blog La Voce che Stecca.

Elena Ferrato
Beatrice Forzan

L’immagine di copertina è presa dalla pagina Facebook del Centro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *