Storie, prima tappa


Sono Giulia. Frequento il terzo anno all’Accademia di Belle Arti di Venezia.
  Mi piace osservare, ascoltare il rumore del silenzio, il linguaggio non verbale di chi non si conosce mentre insegue la sua passione, i suoi sogni, il suo vissuto, ciò che ti fa sbattere contro quella muraglia chiamata realtà, costruita forse per insegnarci a convivere con essa.
Ho iniziato ad esplorare gli altri a 23 anni; questa è dunque la prima tappa di un lungo viaggio, che qui chiameremo semplicemente Storie, che mi ha riportata a Schiavon, piccolo paese della provincia di Vicenza in cui sono nata.

storie.
Fiorina al lavoro. Foto dell’autrice.

Ho incontrato Fiorina, decoratrice di ceramiche, che ha vissuto da sempre circondata da centinaia di colori, pennelli di ogni dimensione e, ovviamente, il suo materiale favorito: la ceramica.
«Ho iniziato nell’85, allora era facile mettersi in proprio e guadagnare, soprattutto nel campo della ceramica che era nel suo periodo di splendore. Con gli anni il mercato cambia e di conseguenza bisogna adattarsi a lavori di commissione con periodi a secco e altrettanti full di lavoro.
Dipingere è come la meditazione, ti permette di essere perennemente in contatto con te, col tuo corpo e con l’altro, la materia, il colore.
Ogni lavoro è sempre diverso dall’altro perché in ogni pezzo c’è una parte di te, che cerca di migliorare e di capire dal lavoro precedente cosa si può migliorare.
Ho sempre lavorato da sola, ma è bello. È bello perché nonostante tutto comunque ti confronti con il tuo committente o con l’azienda con cui collabori e immaginare che quel mestolo o quel piatto su cui hai messo la tua impronta sarà esposto o utilizzato da qualcuno è una soddisfazione».

Mi chiamo Giulia,ho 23 anni e studio all’Accademia di Belle Arti di Venezia.
Mi piace il cinema,passeggiare e fotografare …
Sono una persona irrequieta ma sto iniziando a darmi una calmata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *