Lettori…a raccolta! Nasce l’Italian Book Challenge

Mancano ormai poche settimane all’«Italian Book Challenge», l’iniziativa annunciata il 4 febbraio dalla «Libreria Volante» di Lecco a cui aderiscono numerose altre librerie indipendenti sparse in tutta Italia; ispirata ad altre sfide di lettura americane che circolano per il web, in cui vince chi legge di più, questa challenge ha il nobile scopo di incoraggiare e promuovere la lettura nel nostro paese – in cui la percentuale di lettori sta diminuendo di anno in anno.

In che cosa consiste? In ogni libreria che aderisce all’iniziativa verrà consegnata agli interessati una cartolina con una lista di cinquanta categorie fra cui scegliere, accompagnate dall’elenco delle librerie aderenti, e per ogni libro acquistato verrà posto un timbro accanto alla categoria di appartenenza. I lettori che vorranno partecipare avranno tempo fino al 17 giugno per raccogliere il maggior numero di timbri possibile, collezionando i titoli e riempiendo così la loro scheda, che dovrà essere consegnata al libraio via mail o di persona; il giorno successivo ogni libreria decreterà il proprio vincitore locale (il lettore con più categorie timbrate) e, poi, il 3 dicembre si proseguirà con la proclamazione del vincitore nazionale che, come premio, riceverà in regalo un libro da ogni libreria aderente.
I lettori che decidono di partecipare possono scegliere i loro titoli da un’ampia gamma di categorie originali e stimolanti, come ad esempio: «un classico che avresti dovuto leggere alle superiori», «un libro che ti è stato consigliato da una persona che hai appena incontrato», «un libro il cui protagonista svolge il tuo stesso lavoro» e così via.

Inizialmente il progetto sarebbe dovuto partire proprio oggi, venerdì 12 febbraio, ma la data è stata posticipata: continua infatti ad allungarsi l’elenco delle librerie partecipanti, desiderose di prendere parte ad un progetto pensato non solo per stimolare e aumentare il numero di lettori nel nostro paese, ma anche e soprattutto per far sentire la voce di una minoranza – quella appunto delle librerie indipendenti – che rischia ormai di essere schiacciata e oscurata dall’ombra delle grandi case editrici e distributrici.

Tra le varie città ci sono Roma, Torino, Milano, Catania, Messina, Vicenza. Da nord a sud, insomma, sembra che questo «Campionato dei lettori indipendenti» – come recita il sottotitolo – stia coinvolgendo piano piano tutte le regioni d’Italia; purtroppo pare che, tra le librerie venete, non sia ancora presente nessuna libreria padovana (noi di Incipit vi scriviamo da qui), ma magari nei prossimi giorni potrebbe comparire.

Il gioco risulta aperto a giovani e adulti, è pensato per chi già divora libri, ma anche per chi non ne è proprio appassionato, è rivolto a chi è affezionato alla propria libreria indipendente di fiducia, ma anche a chi vorrebbe conoscerne qualcuna. Si tratta di un bellissimo progetto, di cui l’Italia sembra avere tremendamente bisogno per «risvegliare le coscienze» dei suoi abitanti, spinti così a perdersi in un’attività culturale così bella e stimolante (e purtroppo così sottovalutata) come la lettura.

Per saperne di più: Pagina della sfida su Facebook

Laura Ferla

Ho 21 anni, studio Lettere moderne e lo faccio con passione, credo fortemente nei miei sogni e spero di realizzarli. Sono una nerd senza speranza amante della lettura e della scrittura.
Collaboro a Incipit perché penso ci sia un gran bisogno, in questo Paese, di progetti come questo che mirino a diffondere la cultura.

One thought on “Lettori…a raccolta! Nasce l’Italian Book Challenge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *